Isolamento e tecnologia

Isolamento e tecnologia

Il 21% delle persone anziane vive sempre in isolamento sociale. Usiamo l’esperienza del lock-down per rispondere alle loro esigenze.

Durante il periodo di isolamento generalizzato per la pandemia di Covid-19, definito come lock-down, tutti hanno sperimentato, chi più chi meno l’assenza della socialità, della possibilità di incontrare anche fisicamente le persone care, gli amici, tutti quelli con cui siamo abituati a condividere gran parte del nostro tempo.

Le persone che ancora sono lavorativamente attive sono, per la maggior parte, state costrette a passare allo smart-working ossia il lavoro da casa con contatti virtuali e con grande uso della tecnologia.  Riunioni tramite internet, messaggi su telefoni hanno permesso di continuare ad essere operativi a distanza.
Anche in ambito familiare si sono organizzate “chat” di famiglia, incontri della domenica, feste di compleanno, tutto su sistemi via web.

Leggi di più

“Facciamoci compagnia”: la casa dove giovani e nonni vivono insieme

“Facciamoci compagnia”: la casa dove giovani e nonni vivono insieme

Si trova ad Acerra, in provincia di Napoli, la casa in cui anziani e giovani vivono sotto la stesso tetto. Il progetto di co-housing si chiama “Facciamoci compagnia“.

“Non è una casa di riposo, è una famiglia” dice Stefano Gamra, ideatore del progetto di co-housing “Facciamoci compagnia”. Un progetto nato da alcuni volontari della cooperativa “La Fenice” di Acerra per accogliere gli anziani soli e fare loro compagnia.

Non si tratta di una casa di riposo ma di un appartamento dotato di sette posti letto, una sala soggiorno e una cucina in cui i nonni possono giocare a scacchi, chiacchierare, ricevere parenti e amici. Sono assistiti da operatori sociosanitari, hanno a disposizione una psicologa e una cuoca cucina per loro.

Leggi di più