Senior digitali: la generazione tecnologica degli over65

Senior digitali: la generazione tecnologica degli over65

Non si chiamano più anziani ma senior digitali, la generazione di over65 che utilizzano la tecnologia e fa progetti per il futuro.

La ricerca realizzata da Astra Ricerche per Bnp Paribas Cardif si chiama “Over65: una vita a colori” e fotografa una generazione di persone che ama la tecnologia, attiva e dinamica, che fa progetti per il futuro, i cosiddetti senior digitali.

Lo studio condotto su un campione di 700 persone tra i 65 e gli 85 anni ha evidenziato come gli over65 siano molto ottimisti riguardo al futuro. La ricerca condotta completamente online tramite tablet e pc dimostra come gli anziani amino la tecnologia e la utilizzino regolarmente.

In particolar modo è emerso che il 66,2 % degli over65 utilizza in modo autonomo internet e il 57,1% di loro apprezza i social network perchè li rende meno isolati.

Rispetto ai loro coetanei di dieci anni fa, gli over65 di oggi sono più attivi, amano viaggiare (54,2%), prendersi cura di sé (49,1%), praticare attività ludico-sportive (45,7%) o culturali (43,4%).  Si reputano curiosi, ottimisti e capaci di invecchiare serenamente (percentuali che vanno dal 47 al 60%).

Nonostante essi si dichiarino più in forma e più attivi rispetto ai giovani conservano paure per il futuro in termini di salute. Dalla ricerca è emerso che la percezione di loro stessi tra 5-10 anni non è molto buona. Infatti le paure che più affliggono gli italiani over65 sono legate al declino fisico. I piccoli acciacchi, le cadute accidentali oppure la solitudine sono le paure maggiormente manifestate.

Tuttavia dal punto di vista sociale, essi sentono di rivestire un ruolo importante nelle loro famiglie, in quanto contribuiscono al bilancio familiare e alla custodia ed educazione dei nipoti (con percentuali che toccano l’85% di loro).

Fonte: www.vita.it