Pacemaker e anziani: cos’è e come conviverci

Pacemaker e anziani: cos’è e come conviverci

In Italia sono 60 mila le persone con pacemaker, ma quali sono i rischi legati a questi dispositivi e quali comportamenti tenere per vivere una vita normale.

Il pacemaker è il dispositivo per regolare il battito cardiaco. Esso viene impiantato nel torace attraverso un intervento chirurgico. Attraverso degli impulsi elettrici, il pacemaker normalizza la contrazioni cardiache.

Esso infatti è formato da un generatore di impulsi elettrici e uno o più cavi deputati alla trasmissione di questi impulsi. Esistono diversi tipi di pacemaker: monocamerale, bicamerale e biventricolare che si differenziano dal numero e dal luogo in cui i cavi elettrici si uniscono al cuore.

L’intervento per installare il pacemaker non è scevro da rischi. Bisogna sempre valutare con attenzione se la persona può sottoporsi a questo tipo d’intervento. Questa soluzione non è sempre consigliata specialmente nelle persone anziane.

Siccome l’intervento è molto invasivo in quanto prevede una piccola incisione nel torace o nell’addome, possono sorgere eventuali complicazioni. Ad esempio possono sorgere gonfiore, ematomi o infezioni. Ci possono essere lesioni dei vasi sanguigni oppure una reazione allergica ai farmaci utilizzati nel corso dell’operazione.

Per coloro i quali già hanno subito un intervento che prevedeva l’installazione del pacemaker devono seguire delle precauzioni durante le loro attività di vita quotidiana.

Ad esempio bisogna stare attenti nell’utilizzo dei dispositivi elettronici. Un esempio sono gli elettrodomestici, il computer, il cellulare che devono essere utilizzati in maniera responsabile. Ad esempio evitando di tenersi troppo vicini al forno o al microonde in funzione oppure usando l’auricolare per il cellulare, evitando di portarlo nel taschino della giacca.

Inoltre è vietato sottoporsi a risonanza magnetica, PET e radioterapia. Mentre non esistono controindicazioni per i raggi x, l’utilizzo di apparecchi per la cura dei denti come i trapani dentistici.

Piccole ma importanti precauzioni che permettono alla persona portatrice di pacemaker di vivere con maggiore serenità.