Crampi notturni negli anziani: cause e rimedi

Crampi notturni negli anziani: cause e rimedi

Gli anziani soffrono spesso di crampi notturni agli arti inferiori. Le cause possono essere molteplici.

I crampi notturni sono delle contrazioni involontarie dei muscoli che si manifestano in maniera improvvisa e temporanea. Di solito interessano gli arti inferiori come il polpaccio, la coscia e il piede provocando un dolore intenso. Al tatto gli arti risultano molto rigidi e tesi.

Nelle persone anziane tendono molto spesso a presentarsi nelle ore notturne. I motivi per cui si presentano sono molteplici: disidratazione, mancanza di sali minerali, malattia epatica, insufficienza venosa, assunzione di farmaci diuretici.

Negli anziani la comparsa dei crampi viene generalmente spiegata con un accorciamento fisiologico dei tendini causato dall’avanzare dell’età.

In generale per poter prevenire i crampi notturni agli arti inferiori bisogna seguire una dieta equilibrata. Bisogna assumere alimenti contenti vitamina A, vitamina E, potassio, calcio e magnesio. Queste sostanze sono contenute in alcuni tipi di frutta e verdura come la carota, la zucca, il melone, patate, pomodori e banane. Anche la frutta secca come mandorle, noci e nocciole sono molto consigliate per prevenire i crampi come anche mangiare il pesce.

Per alleviare i dolori da crampi e riattivare la circolazione sanguigna si consiglia un massaggio oppure una doccia o un bagno caldo. Tuttavia se questi accorgimenti non funzionano e si è in presenza di crampi molto dolorosi e frequenti è bene rivolgersi al proprio medico di fiducia, in quanto alcuni tipi di crampi notturni specialmente nelle persone anziane possono essere conseguenza di gravi condizioni di salute.