Blog

Senior digitali: la generazione tecnologica degli over65

Senior digitali: la generazione tecnologica degli over65

Non si chiamano più anziani ma senior digitali, la generazione di over65 che utilizzano la tecnologia e fa progetti per il futuro.

La ricerca realizzata da Astra Ricerche per Bnp Paribas Cardif si chiama “Over65: una vita a colori” e fotografa una generazione di persone che ama la tecnologia, attiva e dinamica, che fa progetti per il futuro, i cosiddetti senior digitali.

Lo studio condotto su un campione di 700 persone tra i 65 e gli 85 anni ha evidenziato come gli over65 siano molto ottimisti riguardo al futuro. La ricerca condotta completamente online tramite tablet e pc dimostra come gli anziani amino la tecnologia e la utilizzino regolarmente.

Leggi di più

L’Isolamento sociale danneggia la salute degli anziani

L’Isolamento sociale danneggia la salute degli anziani

La scienza ha dimostrato che l’isolamento sociale provoca problemi di salute fisica e mentale nelle persone anziane.

Una ricerca dell’Università del Michigan ha dimostrato che l’isolamento sociale degli anziani danneggia la loro salute. Uomini e donne in età avanzata che vivono soli e non hanno rapporti sociali nemmeno con la famiglia sviluppano maggiormente patologie a livello fisico e mentale .

La ricerca ha esaminato un campione di 1300 persone di età superiore ai 55 anni. Di queste, il 77% aveva rapporti sociali con famiglia e amici, l’11% non aveva rapporti con amici e il 7% risultava isolato solo dalla famiglia. Un 5% del campione analizzato risultava isolato sia dalla famiglia sia dagli amici rendendolo maggiormente esposto allo sviluppo di patologie.

Leggi di più

Un tour itinerante dedicato alla salute degli anziani

Un tour itinerante dedicato alla salute degli anziani

Un tour itinerante dedicato alla salute degli anziani toccherà diverse città italiane per promuovere uno stile di vita sano al fine di prevenire i tumori.

Il tour itinerante nasce per promuovere stili di vita sani e informare correttamente gli anziani sulle buone abitudini per restare in salute. L’iniziativa è promossa dalla Fondazione AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica) in collaborazione con FederAnziani che organizza speciali lezioni sulla salute e distribuisce materiale informativo nei centri per anziani.

In particolare l’attenzione si rivolge alle cattive abitudini e ad uno stile di vita scorretto che può portare allo sviluppo di patologie cancerose. In particolare i tumori dell’apparato genitale e urinario sono influenzati da cattive abitudini come il fumo e un’alimentazione scorretta.

Leggi di più

Crampi notturni negli anziani: cause e rimedi

Crampi notturni negli anziani: cause e rimedi

Gli anziani soffrono spesso di crampi notturni agli arti inferiori. Le cause possono essere molteplici.

I crampi notturni sono delle contrazioni involontarie dei muscoli che si manifestano in maniera improvvisa e temporanea. Di solito interessano gli arti inferiori come il polpaccio, la coscia e il piede provocando un dolore intenso. Al tatto gli arti risultano molto rigidi e tesi.

Nelle persone anziane tendono molto spesso a presentarsi nelle ore notturne. I motivi per cui si presentano sono molteplici: disidratazione, mancanza di sali minerali, malattia epatica, insufficienza venosa, assunzione di farmaci diuretici.

Negli anziani la comparsa dei crampi viene generalmente spiegata con un accorciamento fisiologico dei tendini causato dall’avanzare dell’età.

Leggi di più

La mancanza di appetito negli anziani: come affrontarla

La mancanza di appetito negli anziani: come affrontarla

La mancanza di appetito negli anziani è un problema comune che non va sottovalutato. Alcuni accorgimenti utili per far tornare l’appetito ai nostri cari.

La mancanza di appetito detta anche inappetenza è un problema che affligge molte persone anziane. Una condizione di inappetenza non deve però essere sottovalutata.

La mancanza di appetito se sottovalutata infatti può portare a perdita di peso, mancanza di memoria, debilitazione muscolare, perdita di forze e depressione.

Leggi di più

Declino mentale in vecchiaia? Non è sempre vero

Declino mentale in vecchiaia? Non è sempre vero

Una ricerca americana dimostra come il declino mentale in vecchiaia può essere rallentato attraverso un stile di vita sano.

Secondo una ricerca della Columbia University pubblicata sulla rivista Cell Stem Cell, il declino mentale negli anziani può essere rallentato conducendo uno stile di vita sano e un esercizio mentale continuo.

Lo studio si è basato sull’esame del cervello di 28 persone morte in maniera improvvisa. L’età di queste persone era compresa tra i 14 e i 79 anni. Ciò che è emerso esaminando le sezioni dell’ippocampo associate alla memoria è che il cervello sia dei giovani che degli anziani conteneva migliaia di neuroni appena formati. Si è stimato che ogni giorno i neuroni nuovi fossero circa 700.

Leggi di più