Tag: persone anziane

farmaci_anziani_comprarli

Farmaci indispensabili per gli anziani ma una persona su 4 è costretta a comprarli

Più della metà della popolazione anziana assume farmaci regolarmente ma una persona su 4 deve pagarli di tasca propria.

Uno studio condotto da Italia Feder Anziani sulla popolazione over 60 ha evidenziato che il 76% degli anziani assume farmaci regolarmente ma molto spesso deve acquistarli. Lo studio ha analizzato la popolazione anziana in Italia secondo diversi parametri: condizione di salute, stile di vita, ricorso al Servizio Sanitario nazionale.

Il sistema sanitario italiano che è considerato uno dei migliori al mondo soprattutto perchè fornisce cure gratuite sembra piano piano andare in crisi. Infatti sempre più spesso gli italiani devono pagare per avere le medicine di cui necessita oppure per ricorrere a prestazioni sanitarie.

Inoltre dall’indagine è emerso che il 68% circa delle persone anziane si rivolge al medico di base per la prescrizione di farmaci, integratori e medicine per trattare le patologie più varie. Circa la metà di loro assume molti integratori su consiglio del medico.

cortometraggio_conoscere_alzeheimer

“Non temere”: un cortometraggio per conoscere l’Alzeheimer

“Non Temere” è un cortometraggio autobiografico del regista Marco Calvise per sensibilizzare e informare sulla malattia dell’Alzeheimer.

L’Alzeheimer è considerata una piaga sociale, in Italia si contano 1 milione di malati a fronte di 46 milioni presenti nel mondo. Una malattia molto studiata ma ancora poco conosciuta.

Una malattia che non solo sconvolge la vita della persona che ne è affetta ma anche quella dei suoi parenti più prossimi. “Non temere” nasce con lo scopo di informare il pubblico su una patologia molto diffusa tra le persone anziane.

Marco Calvise, regista e sceneggiatore ha voluto raccontare in chiave autobiografica la storia di Giuseppe, malato di Alzheimer. Giuseppe vive in un istituto di cura e soffre di Alzheimer allo stadio avanzato. Nel corto vengono raccontati momenti di vita di Giuseppe e vengono alla luce le numerose difficoltà che ha nel relazionarsi con sua moglie, sua figlia e con il personale dell’istituto che lo assiste.