Tag: anziani

anziani_soli_truffe_14_12_17

Anziani soli sempre più a rischio di truffe

Le truffe agli anziani sono all’ordine del giorno. L’ultima in provincia di Oristano. Un finto imprenditore truffava gli anziani vendendo biancheria nelle loro case.

Gli anziani che vivono da soli sono spesso vittime di truffe all’interno della loro casa. Ormai il fenomeno delle truffe alle persone anziane è all’ordine del giorno. I malfattori s’introducono nelle case degli anziani soli e approfittando della loro vulnerabilità, estorcono denaro con molta facilità.

Finti carabinieri, avvocati o semplici funzionari del servizio elettrico si approfittano della buona fede della persona sola e gli portano via i risparmi di una vita. L’anziano che vive spesso una condizione di solitudine, che deve badare a se stesso in maniera autonoma, si vede privato di quel poco che magari ha messo da parte con tanta fatica.

Dopo essersi assicurati il malloppo, i truffatori scappano lasciando il povero nonno in condizioni disperate. Ormai le notizie che parlano di queste truffe si rincorrono. Purtroppo molto spesso una volta individuate e smascherate dalle forze dell’ordine, ecco che ne nascono di nuove.

tu-lo-faresti_7_12_17

Tu lo faresti? La campagna di sensibilizzazione per gli anziani fragili

“Tu lo faresti?” La campagna di sensibilizzazione per aiutare le persone anziane promossa dalla Cooperativa Sociale GenerAzioni di Albino.

Una bella e lodevole iniziativa quella ideata dalla Cooperativa Sociale GenerAzioni di Albino che ha messo in piedi un progetto chiamato “Tu lo faresti?” Per sensibilizzare le persone ad aiutare gli anziani fragili.

L’iniziativa realizzata in collaborazione con la Fondazione della Comunità Bergamasca ONLUS, intende salvaguardare il diritto degli anziani a vivere bene nella loro casa. Come? Promuovendo una cultura della solidarietà concreta.

sonno_e_anziani_3_12_17

Sonno e anziani: 10 milioni di italiani dormono poco e male

10 milioni di anziani in Italia soffrono di disturbi del sonno. Tra le cause il mangiare abbondantemente prima di coricarsi e le preoccupazioni.

Il sonno notturno è quello maggiormente benefico per la nostra salute. Per questo motivo che medici ed esperti sono concordi nell’affermare che bisogna dormire almeno 8 ore a notte per stare bene in salute.

Tuttavia con il passare degli anni e l’avanzare dell’età risulta sempre più difficile riuscire a dormire in maniera serena e per tutta la notte. Gli over 65 ne sanno qualcosa: in Italia ben 10 milioni di anziani non riesce a dormire bene.

Gli anziani spesso si svegliano più di una volta durante la notte e si alzano molto presto. Ad analizzarne le cause sono gli esperti del 62esimo Congresso nazionale della Società italiana di gerontologia e geriatria svoltosi in questi giorni a Napoli.

importanza_vaccini_anziani

L’importanza dei vaccini per gli anziani: solo uno su due si vaccina

Una ricerca del Censis riportata dal quotidiano La Stampa ha fatto luce sulle conoscenze, gli atteggiamenti e i comportamenti degli italiani in età matura rispetto all’influenza.

Un italiano su due esegue il vaccino antinfluenzale. Il resto della popolazione preferisce non vaccinarsi. Questo è l’atteggiamento tipicamente italiano nei confronti del vaccino contro l’influenza.

I dati del Censis parlano chiaro: solamente il 52% degli over 65 ha eseguito la vaccinazione nel 2016 rispetto al 68% del 2006. Un calo drastico testimoniato dalla particolare riluttanza degli italiani nei confronti dei vaccini.

Alla domanda circa il perchè gli anziani non eseguano la vaccinazione antinfluenzale è emerso che quasi la metà degli italiani oversessantacinquenni non ha fiducia nella reale efficacia dei vaccini. Ciò è dovuto alla scarsa informazione riguardo la reale funzione dei vaccini.

la_solitudine_anziani

La solitudine negli anziani: un problema di natura sociale

La solitudine è considerata la “malattia” più pericolosa per l’anziano. Chi ne soffre ha il 45% di possibilità in più di morire.

La solitudine nell’anziano è considerata un problema di natura sociale. Gli anziani che soffrono di solitudine vivono una condizione esistenziale disagiata che ha conseguenze sulla salute.

Uno studio dell’Università di San Francisco condotto su un campione di 1600 persone ha evidenziato che il 43% degli anziani vive in una condizione di solitudine. Mettendo a confronto i risultati del sondaggio con il tasso di mortalità a distanza di sei anni, è emerso che chi soffre di solitudine ha il 45% in più di probabilità di morire.

Anche la qualità di vita va incontro ad un peggioramento: si presentano depressione, rischio di infarto, riduzione della mobilità e di autonomia.

tecnologia_anziani_benefici

La tecnologia in mano agli anziani: i benefici per la salute sono molteplici

Dagli Stati Uniti arrivano soluzioni tecnologiche su misura per l’anziano. Per renderlo connesso con amici e parenti e superare il problema della solitudine nell’età avanzata.

In America infatti da tempo esistono corsi per permettere alle persone anziane di avvicinarsi al mondo della tecnologia. Centri per anziani e gruppi sociali organizzano incontri per imparare ad utilizzare il computer e navigare su internet.

Dalle testimonianze di coloro che hanno frequentato questi corsi, è emerso che hanno iniziato ad usare la tecnologia con più facilità. Chi dapprima ne sembrava spaventano, adesso usa l’i-pad – più facile da utilizzare rispetto agli smartphone per la grandezza del suo schermo – e naviga nel web.

Per tale motivo vengono sempre più spesso sviluppate applicazioni e dispositivi pensati per le persone anziane. I benefici sono molteplici. L’utilizzo delle moderne tecnologie permette agli anziani di mantenere la mente attiva e di stabilire un contatto con le persone.

donne_anziani_genitori_23_10_17

Donne madri di famiglia e anziani genitori: come fare ad occuparsi di loro al meglio?

L’Italia è il paese più vecchio del continente e buona parte della sua popolazione supera i 65 anni. Spesso sono le donne di famiglia a doversi occupare dei propri genitori, non più in grado di condurre una vita indipendente.
Molto spesso il compito di occuparsi del genitore anziano spetta alle figlie, ormai donne madri di famiglia che si prendono carico di una grande responsabilità. Le donne che hanno un genitore anziano si occupano delle sue esigenze con grande spirito di empatia e sacrificio.

Si prendono cura dei genitori occupandosi delle loro esigenze come le medicine, il cibo, le visite ospedaliere o dal medico. Oltre a questo devono far fronte anche alle esigenze della propria famiglia: mediare tra i figli, il marito e le incombenze familiari.

Effettivamente c’è un’esigenza reale da parte delle donne con genitori anziani da accudire ma anche delle loro famiglie, di avere un aiuto esterno che permetta loro di vivere in assoluta serenità.

Molto spesso, gli altri membri della famiglia come i figli o i nipoti del genitore anziano non possono occuparsi attivamente delle sue esigenze. Ecco che la tecnologia può essere un valido aiuto.