Il Blog di Grampit

picco_influenza_anziani_11_1_18

Picco dell’influenza a metà gennaio: anziani più a rischio

A metà gennaio si registrerà il picco più alto di influenza. Necessario rimanere a riposo e al caldo per prevenirla.

Quest’anno l’influenza è entrata con maggiore forza nelle case degli italiani. 2 milioni di italiani si sono ammalati a partire dalla fine di dicembre secondo il SIMIT- Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali.

Le fasce di età maggiormente colpite sono quelle di anziani e bambini. In particolar modo si è registrato un brusco aumento degli anziani nel contrarre l’influenza. Gli esperti consigliano di rimanere a riposo e al caldo e di usare antiinfiammatori e antipiretici. Usare antibiotici solamente nel caso di complicanze batteriche e sempre sotto prescrizione medica.

L’influenza di quest’anno è di tipo virale e per questo vanno evitati gli antibiotici, in quanto può essere curata con terapia sintomatica. Il vaccino è altamente consigliato perchè costituisce l’arma più efficace per combattere l’influenza. Gli esperti ci tengono a far presente che l’influenza non va sottovalutata specialmente in quelle categorie di persone più sensibili come bambini, donne incinte e anziani.

Il rischio influenza sarà alto almeno fino alla fine di febbraio e gli anziani potranno andare incontro a complicanze polmonari e cardiache. Ecco perchè vanno monitorati costantemente dal proprio medico di base.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *