Grampit Sensor

DOMANDE FREQUENTI

?Che tipi di sensori supporta Grampit?
Al momento sono disponibili sensori di movimento per rilevare attività all'interno di ambienti specifici e contatti magnetici per monitorare l'apertura e la chiusura di punti chiave all'interno dell'abitazione.
L'utilizzo combinato di questi semplici sensori consente a Grampit di monitorare diverse attività. Presto verranno integrati nuovi sensori.
?Come fa Grampit a rilevare se l'anziano ha mangiato, dormito o preso le medicine?
Grampit non rileva l'esecuzione di queste attività bensì la loro probabile mancata esecuzione. Ad esempio il sistema può ritenere probabile che l'anziano abbia saltato un pasto se non viene rilevato movimento compatibile con l'attività all'interno della cucina oppure se non viene aperto il frigorifero. Lo stesso principio è valido per l'assunzione dei medicinali o il monitoraggio del sonno. In caso di dubbi il sistema può chiedere conferma dello svolgimento dell'attività all'anziano
?Devo contattare un installatore per mettere in funzione i sensori?
Non sono necessarie competenze per l'installazione dei sensori. Nel 95% dei casi l'intallazione dei sensori viene effettuata dalla famiglia stessa con l'applicazione del nastro biadesivo o dei tasselli forniti in dotazione.
?Come faccio a collegare i sensori al sistema?
I sensori vengono spediti già configurati, accoppiati con il resto del sistema e con le batterie già installate. Sono pronti per essere applicati alle superfici.
?Quanto durano le batterie montate sui sensori? Cosa fare quando si scaricano?
Le batterie hanno una durata che varia in base all'intensità di utilizzo, a puro titolo indicativo la durata oscilla tra i due e i sei mesi. Il sistema avvisa gli assistenti quando le batterie sono prossime ad esaurirsi. Quando si scaricano è sufficiente provvedere alla sostituzione, per farlo su alcuni sensori è necessario svitare e riavvitare una singola vite.