Categoria: Salute

Anziani: assumere correttamente le medicine

Studi dimostrano come oltre la metà degli anziani non assuma correttamente i farmaci a causa di dimenticanze, scarsa comprensione delle terapie e difficoltà nell’interpretazione dei bugiardini. I pazienti spesso dimenticano di prendere le pillole, sbagliano le dosi, si confondono a causa delle diverse formulazioni del farmaco.

Questo dato è particolarmente allarmante se si pensa alla possibilità di assumere dosi errate e agli effetti indesiderati, anche gravi, ai quali ci si espone. Il problema si presenta maggiormente nelle persone autonome che vivono sole e non sono assistite da personale qualificato.

Ricordare all’anziano di bere a sufficienza

Purtroppo è molto comune per gli anziani dimenticarsi di bere con regolarità. Un articolo del corriere ci ricorda quanto sia importante abituarsi ad una corretta idratazione, purtroppo le fasce maggiormente a rischio sono le più deboli, i bambini e gli anziani appunto.

Eppure proprio le persone anziane dovrebbero bere con regolarità anche quando non ne sentono il bisogno, poiché lo stimolo a bere, con l’avanzare dell’età, può essere ridotto da diversi fattori.

I primi sintomi di disidratazione sono la secchezza della bocca, della pelle e delle mucose (comprese quelle dell’occhio), se la gravità aumenta compaiono senso di affaticamento, mal di testa, arrossamento della pelle, crampi muscolari, perdita di appetito, intolleranza al calore, apatia.